Organizzare un mercatino di artigianato

Ci sono persone che riescono a ricavare capolavori da bottiglie di plastica riciclate, gioielli da capsule del caffé usate, possono creare dal niente abiti e maglie; insomma sono dei veri e propri artisti! Molti di loro si dedicano a questo solo per passione, ma ci sono alcuni che venderebbero volentieri in mercatini di hobbisti. Come organizzare un mercatino di artigianato?

Ecco come fare:
1. Decidi quale tipo di mercatino vuoi organizzare. Preferisci riunire gli artigiani o credi sia meglio puntare sull’usato? I mercati delle pulci e le fiere di hobbisti hanno un pubblico diverso, evita di mixare le cose! Se vuoi, decidi di uniformare l’allestimento degli stand, per esempio, sul colore del panno che ricopre il tavolo.
2. Perchè non dai un nome al mercatino o alla serie di mercatini che intendi proporre? Nomi come “Il mercato di Natale”, “Il mercato di Carnevale” vanno bene, ma titoli più evocativi come “Il mercato delle fate” o “Il mercato delle seconde occasioni” potrebbero essere più spiritosi e strappare un sorriso.
3. Scegli la location: un giardino, un locale o un garage. Preoccupati della raggiungibilità e accessibilità del luogo. Una location servita anche dai mezzi pubblici sarà sicuramente più invitante per il tuo pubblico.
4. Fai in modo che ogni espositore abbia almeno 3 metri x 3 di spazio espositivo e sii responsabile nel decidere il numero di stand. E’ giusto che il pubblico si trovi davanti a una vasta scelta, ma ogni espositore dovrà avere il suo spazio e la possibilità di essere valorizzato. Ricordati anche, nel decidere la disposizione, di non mettere vicine le postazioni due persone che vendono oggetti simili.
5. In ogni regione ci sono normative diverse sui mercatini, ma gli hobbisti non hanno bisogno di licenze particolari, solo di un tesserino rilasciato dal comune. Dovranno poi compilare e firmare un modulo di partecipazione al mercato indicando nome, codice fiscale e tipo di postazione prenotata. Il pagamento anticipato vi renderà le cose più semplici: avrete il numero preciso di adesioni e non vi ritroverete con buchi incolmabili dell’ultimo secondo. (Non sottovalutare questo punto: controlla con il commercialista quali siano gli adempimenti per la tua regione).
6) Decidi se mettere a disposizione i tavoli oppure farli portare agli espositori. Considera che nel caso in cui sia tu a fornirli potrai assicurarti l’omogeneità ed eviterai lamentele relative alla disparità degli spazi.
7) Il giorno dell’evento vai in anticipo nel luogo prefissato. Ti servirà a risolvere eventuali problemi logistici dell’ultimo minuto e a essere disponibile per gli espositori che dovessero aver bisogno di chiarimenti.
8) Sii presente durante l’evento: sarai la persona di riferimento per qualsiasi richiesta e dovrai assicurarti dello svolgimento della manifestazione.Se hai a disposizione uno staff allertali sulle regole da seguire all’interno del mercatino. Se qualcuno dovesse avere dei comportamenti scorretti, avere degli occhi in più a disposizione potrebbe essere fondamentale!
9) Se hai i permessi per farlo, rendi disponibile un punto ristoro. Spesso nei padiglioni delle grandi fiere, ma anche nei mercatini più piccoli, la sete o la fame annebbiano la vista e non permettono di fare buoni affari! Inoltre non tutti gli espositori pensano a portarsi il pranzo, offrigli la possibilità di fare uno spuntino!
10) Ovviamente per farlo funzionare dovrai pubblicizzare online il tuo mercatino. Servirti di Metooo.it ti faciliterà la vita. Crea la tua pagina e condividila, puoi perfino vendere i ticket di ingresso oppure far aderire gli espositori tramite Metooo!
Con questi 10 suggerimenti vedrai che riuscirai a organizzare un mercatino favoloso!

Usa Metooo per i tuoi eventi e lavora da professionista

Provalo Gratis